IMPORTANTE: IL SITO COLTIVAZIONEARTIFICIALE.COM NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER UN USO IMPROPRIO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE DI SEGUITO E RICORDA AI LETTORI CHE LA COLTIVAZIONE DI CANNABIS IN ITALIA E’ ASSOLUTAMENTE VIETATA.

Cerca Negozi o Prodotti!

Cerca Negozi o Prodotti!
Ricerca personalizzata

giovedì 28 marzo 2013

Si Possono Coltivare Piante Di Tabacco Con Luci Artificiali?

Dal 1986, non è più necessario avere un'autorizzazione da parte dello Stato per poter procedere alla coltivazione, e al trattamento di piante di tabacco per uso personale... ma il discorso sembra smentito da piu' parti. Resta il fatto, che non ci sia ancora chiarezza, se la cosa sia o meno legale. Comunque è cosa certa, che oggi la legislazione sembra essere piu' permissiva. A prescindere da quello che sono le leggi, coltivare tabacco in casa con luci artificiali, rimane cosa parecchio complicata, ma non impossibile. Spieghero' brevemente i motivi, con relativa descrizione del metodo per coltivare.  
Punto 1, i semi sono molto piccoli, tanto che un ditale puo' contenerne diciassettemila". Punto 2, Si dovrebbe creare un semenzaio e  mescolare i semi a sabbia finissima e cenere, per poi passare al trapianto delle piantine appena nate.
Punto 3, Il processo diventa piu' complesso anche per la cura. Per cura si intende: "l'essiccazione" ovvero l'essicazione attraverso vari procedimenti. Uno tra questi, è quello della fermentazione, per cui ci vuole almeno una seconda fase. Si accumulano i "manelli" di foglie in dei magazzini, ove, con il calore generato dalla pressione delle altre foglie, con l'umidita' e areazione controllate, si affinano le qualita' della foglia. Punto 4, non che voglia scoraggiarvi, ma è bene far presente, che non è opportuno e conveniente, coltivare poche piante di tabacco, in casa con luci artificiali, almeno che; non disponiate di ampio spazio, e una buona conoscenza di Botanica generale. Fra qualche istante ne capirete da soli i motivi.
Comunque ribadisco che non sia cosa impossibile, anche se complessa, da farsi a casa, magari con informazioni piu' approfondite prese su internet, un po' d'ingegno e qualche attrezzatura autocostruita

Coltivazione Del Tabacco: I semi di tabacco, come descritto in precedenza, sono molto piccoli, e vanno seminati in semenzaio protetto a partire dalla metà di Marzo in un terreno ricco di sostanza organica. La gemmazione dei semi avviene per stimolazione luminosa, quindi il semenzaio deve essere ben esposto alla luce. A secondo della temperatura, in 7-12 giorni cominceranno a nascere le piantine. Il terreno va mantenuto umido, ma vanno evitati i ristagni di acqua. In circa 2 mesi le piantine di tabacco, raggiungeranno i 15 - 20 cm di altezza e andranno trapiantate e messe a dimora in file tra loro distanti circa 60 cm. Dopo il trapianto devono essere  abbondantemente annaffiate per favorire l'attecchimento, avvenuto il quale, può essere utile una leggera concimazione azotata. Nei mesi estivi, a seconda del tipo di terreno, occorre annaffiare regolarmente. Le piante possono raggiungere un'altezza di oltre 2 metri (dipende dalla varietà) e verso la fine dell'estate sulla cima compare un bellissimo fiore. Penso che ti interessi la pianta del tabacco solo per il fiore, e non per le foglie, in quanto il loro trattamento per essere "fumabili" è estremamente complesso e difficile da realizzare con  metodi casalinghi.
VEDI ANCHE: 
 Luci Da Coltivazione
  
Germinazione Semi Di Cannabis
  
Semi Da Collezione