IMPORTANTE: IL SITO COLTIVAZIONEARTIFICIALE.COM NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER UN USO IMPROPRIO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE DI SEGUITO E RICORDA AI LETTORI CHE LA COLTIVAZIONE DI CANNABIS IN ITALIA E’ ASSOLUTAMENTE VIETATA.

Cerca Negozi o Prodotti!

Cerca Negozi o Prodotti!
Ricerca personalizzata

lunedì 17 giugno 2013

Metodo Di Potatura Della Cannabis Per Massimizzare La Resa.

Non tutti amano  la tecnica del  fimming, anzi molti preferiscono far crescere una pianta di cannabis nella sua naturalezza, e senza metterci mano. Invece altri, cercano di sfruttare queste tecniche colturali per estrapolare da una pianta di cannabis  il massimo risultato (ovviamente trattasi di gusti e scelte di coltura). Comunque, il coltivatore indoor che avesse bisogno di massimizzare la prestazione e la resa di una pianta di cannabis, in rapporto allo spazio disponibile ed altri parametri, potra' farlo sperimentando semplicemente, la seguente tecnica di potatura.
Ecco Come Dovrai Agire.
Appena la pianta avrà raggiunto un'altezza media (piu di 40 cm) e la giustà età (dal 6° al 7° internodo) intervieni sulla pianta per modificarne la struttura. Inizia a potare la tua pianta di cannabis  effettuando dei tagli ai rami inferiori più piccoli.
IMPORTANTE: per non stressare ulteriormente la pianta e non rischiare di compromottere lo sviluppo, è importante "non recidere i rametti  con un taglio netto" (vedi disegno) ma tagliali  a 45° (taglio obliquo) (vedi disegno), questa  tecnica  fara' in modo che  la pianta possa svilupparsi in altezza dando più forza e consistenza alle sommita', la cosi detta "spinta vegetativa sulle gemme apicali".
sistema-per-massimizzare-resa-cannabis
Dopo la prima settimana di fioritura, (recidere con lo stesso sistema) i rami con le foglie piu' grandi, così da far penetrare + luce verso le neonate infiorescenze nella zona bassa della pianta.
VEDI ANCHE:➥ Come è nata la cannabis autofiorente: ➥fotoperiodismo e provenienza.