IMPORTANTE: IL SITO COLTIVAZIONEARTIFICIALE.COM NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER UN USO IMPROPRIO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE DI SEGUITO E RICORDA AI LETTORI CHE LA COLTIVAZIONE DI CANNABIS IN ITALIA E’ ASSOLUTAMENTE VIETATA.

Cerca Negozi o Prodotti!

Cerca Negozi o Prodotti!
Ricerca personalizzata

Coltivazione Peperoncino


Vi darò una breve descrizione sulla coltivazione del peperoncino. Il peperoncino si adatta molto bene ad una coltivazione con luci artificiali.

SEMINA. La semina è consigliata farla in casa con luci artificiali, anche se poi si ha intenzione di trasferire le piante all'esterno.


C'è bisogno di uno spazio minimo in altezza ma di almeno 70 centimetri in lunghezza per i neon tubolari. In questa fase, infatti, sono particolarmente indicati i quelli a luce bianca.

Altro dettaglio importante  per la coltivazione del peperoncino,  la temperatura  non dovrebbe scendere sotto i 15 gradi, e per velocizzare, è meglio tenerla tra i 25 e i 30 gradi.




CRESCITA E FIORITURA. Completata la fase di germinazione, cioè dopo la crescita della seconda coppia di foglie, è possibile se volete trasferire le piante fuori (sempre che la temperatura si sia stabilizzata tra i 10e15 °), oppure continuare a coltivare con le luci artificiali (se siamo in inverno ).


In questo caso le dimensioni della grow box in altezza devono essere adeguate allo sviluppo previsto e quelle della base sono in funzione della lampada che andremo ad utilizzare

Durante la crescita le lampade possono restare accese continuamente. Tuttavia è consigliato lasciarle accese per 16/18 ore, magari programmando il buio con un timer, non solo per far "riposare" la pianta ma ance per risparmiare sulla bolletta .

Nella fase di fioritura è opportuno diminuire il fotoperiodo (cioè le ore di luce) a 12 ore per simulare quello del sole in estate.