IMPORTANTE: IL SITO COLTIVAZIONEARTIFICIALE.COM NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER UN USO IMPROPRIO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE DI SEGUITO E RICORDA AI LETTORI CHE LA COLTIVAZIONE DI CANNABIS IN ITALIA E’ ASSOLUTAMENTE VIETATA.

Cerca Negozi o Prodotti!

Cerca Negozi o Prodotti!
Ricerca personalizzata

Fertilizzante Organico


Di fertilizzanti organici, e stimolatori, ne esistono a centinaia, ci  sono in forma liquida, o in forma solida da mescolare al substrato. La scelta del fertilizzante viene  fatta dopo aver memorizzato alcune nozioni importanti. E' doveroso  sapere una cosa, cioè che le piante  per l'intero ciclo della loro vita hanno bisogno principalmente di 3 elementi   base, che vengono chiamati N P K. Vengono classificati in questo modo -N=azoto P=fosforo K=potassio. Di oligo elementi  nei  fertilizzanti, ne esistono  anche  di quelli secondari che sono altrettanto importanti come il boro, rame, manganese, zinco ecc. Tenete presente che nel substrato vi sono già le sostanze necessarie allo sviluppo iniziale  della pianta, ma con il passare dei giorni dalla fase neonatale, la pianta richiederà più sostanze per integrarle alla  propia grandezza e quindi ad un metabolismo che ma mano aumenterà. Piu' semplicemente dico:  Le piante sono anche loro esseri viventi come noi, quindi andranno trattate come tali. Bisogna rispettare sempre i tempi ed i dosaggi riportati sulle confezioni, per non rischiare over fertilizzazioni  che potrebbero bruciare le nostre piante. Specialmente se siete alle prime armi e' facile farsi prendere dalla fretta, ma la fretta ti sara' solo nemica. Il mio consiglio per investire in fertilizzanti senza spendere soldi inutilmente? Un nutrimento per tutto il ciclo di coltivazione, si trovano in commercio fertilizzanti organici, come il  (guano di pipistrello )(consigliato) e'uno tra i piu' bilanciati n-p-k- 3-10-2. Incominciate ad irrigare dopo la prima settimana quando la piantina sara' alta circa 12 cm con sola acqua, e dalla  seconda cominciate a miscelare il nutriente(da 5 a -10 ml ogni litro ) tenete presente che piu' la pianta cresce, e piu' la quantita' d'acqua da irrigare sara' maggiore. Annaffiate con la media di una volta a settimana, cosa importante dovrete controllare il ph dell'acqua con il fertilizzante che dovra' essere tra  5.0 a 6.5. Un ph corretto aiutera' le piante ad assimilare meglio tutte le sostanze che gli servono per lo sviluppo. Si trovano in commercio misuratori di ph manuali   che costano pochissimo e sono molto affidabili. Dopo i primi trenta giorni quando si cominceranno a vedere i primi fiori potrete acquistare un nutriente specifico per la fase fioritura, o addirittura uno stimolatore di fioritura, io consiglio sempre un biologico, come ad esempio (bio boost)  l'azione di questi estratti vegetali fermentati danno una grossa spinta propio nella fase di inizio fioritura incrementando lo sviluppo di grossi fiori, oppure un pk 13-14 con una miscela superiore di fosforo e potassio importantissima in fase fioritura. Comunque sempre meglio non smettere di somministrare anche l'altro fertilizzante( guano) magari alternandolo con pause di 5 giorni tra una annaffiata e l'altra. Attenzione nelle ultime due settimane, e' meglio non fertilizzare ed annaffiare con solo acqua pura, per pulire gli accumuli di sali nel terreno.