IMPORTANTE: IL SITO COLTIVAZIONEARTIFICIALE.COM NON SI ASSUME NESSUNA RESPONSABILITA’ PER UN USO IMPROPRIO DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE DI SEGUITO E RICORDA AI LETTORI CHE LA COLTIVAZIONE DI CANNABIS IN ITALIA E’ ASSOLUTAMENTE VIETATA.

Cerca Negozi o Prodotti!

Ricerca personalizzata

Germinazione Semi Di Cannabis


Disclaimer: Questa guida non vuole assolutamente incitare all'uso e alla coltivazione di sostanze stupefacenti in quei paesi dove le normative vigenti la vietano. 

1°) La scelta del seme di cannabis è molto importante, perchè da esso dipendono le future caratteristiche della pianta che avete voluto coltivare. Scegliete con calma i vostri semi, informatevi sulla durata totale di un ciclo di coltivazione, sulla quantità e la resa approssimativa del raccolto, sulla quantità di tetraidrocannabinolo (THC) e in fine sulla qualità finale del fiore. Tuttavia, (opzione consigliata) se volete impiegarci meno tempo e risparmiare denaro, conviene acquistare una varietà di semi con un ciclo breve di coltivazione (autofiorenti). Nella maggior parte dei casi, la durata della Fase Vegetativa a quella di Fioritura non vanno oltre i 3 mesi. Solitamente, i tempi ed altre indicazioni importanti sono riportate nelle stesse confezioni. 
      

2°) Se avete acquistato una confezione di semi e volete utilizzare solo una parte di essi, ma volete conservarli senza conprometterne la fragranza, allora assicuratevi che i rimanenti semi in avanzo vengano riposti in luoghi ben asciutti, a riparo dai raggi del sole o fonti di calore. Premessa: il metodo qui descritto si riferisce alla germinazione di soli semi.
3°) Se avete pochi semi da far germogliare, non occorre usare il famoso sistema del piattino ed il cotone, ma bensì è consigliato procedere come di seguito descritto. >Innanzitutto assicuratevi che la temperatura media nel locale sia di almeno 18°.
>Per ogni seme, preparate un vaso (e sottovaso) con uno strato di fondo di argilla espansa, e del terriccio.
>Con uno stuzzicadenti, create in ogni vaso (già pronto per il ciclo di coltivazione), al centro della superficie, un piccolo spazio per adagiarci il semino.
>Inserite verticalmente il seme nella terra a 5.0 mm, dopodichè ricoprite con qualche piccola zolletta e fate una leggera pressione con le dita.
>Accostate i vasi uno di fianco all'altro
>Inumidite bene ogni vaso, e con un vaporizzatore spruzzate acqua sulla superficie possibilmente ogni 2 / 3 ore circa.
>Fate in modo che la terra rimanga sempre umida.
>Iniziate a tenere accesa una lampada da 125 w  ad un'altezza di circa 5 cm dai vasi. >Regolate un timer, facendo alternare 1 ora di buio e 1 ora di luce, 24 su 24 h per i primi 3 giorni.
>Fate sempre in modo di mantenere una temperatura costante tra 18 e 23 °, ed una sufficiente umidità (vedere foto in basso). State pur certi, che nel giro di 3 giorni i semini non tarderanno a germinare. Una volta arrivati i germogli, potreste distanziare ulteriormente la lampada, e iniziare il ciclo direttamente con la lampada da 125 w (può andare bene) per la fase vegetativa. Ovviamente, regolate il timer almeno a 18 ore di luce e 6 ore di buio.

Note importanti: 
>se usate una lampada superiore a 125 w, distanziate ulteriormente il riflettore dai vasi (per evitare calore eccessivo).
>nel caso in cui, dopo circa 3 giorni i germogli non dovessero venire alla luce, probabilmente avete ricevuto dei semi che avevano perso la loro fragranza. Ciò si verifica raramente, tuttavia, può accadere che i semi siano stati mal confezionati, oppure  troppo vecchi. Per questi ed altri  motivi (consigliato) meglio andare sul sicuro e acquistare da 
seeds banks di provata esperienza e serietà, come ad esempio lo sono quelle Olandesi.
                                 
                           

       
  VEDI ANCHE:
 Semi Da Collezione 
 Sentenza Storica